PROGETTO E.E.E. (Extreme Energy Events)

 

In ciascuna delle scuole aderenti al Progetto viene costruito un “telescopio” fatto con i più moderni e avanzati rivelatori di particelle allo scopo di rivelare i muoni cosmici e gli sciami estesi, grandi anche quanto intere cittadine o più, prodotti dai raggi cosmici primari di più alta energia.

Ai ragazzi viene dato, inoltre, l’importantissimo compito della costruzione degli stessi rivelatori a partire da elementi di base, affinché si rendano conto di come si possa passare da materiali poveri a strumenti di altissima precisione. La costruzione dei rivelatori avviene nei laboratori del CERN, nei luoghi più esclusivi della ricerca più avanzata, che vengono resi a tale scopo accessibili ai ragazzi.

In attesa del telescopio nella nostra scuola, gli studenti nell’ambito del Progetto EEE possono contribuire allo studio dei dati rilevati da altri telescopi, con l’obiettivo di:

Realizzare codice di software di Open Source Data e aggiornamento di programmi per il controllo remoto dei dati;
Creare gemelli con scuole già in possesso di telescopio;
Partecipare all’analisi dei dati rilevati da altri telescopi, comprendendo:
Studi sul funzionamento dei rilevatori e correlazioni con diversi parametri di lavoro (pressione, temperatura, nuvolosità, ecc);
Studi sulle correlazioni fra i vari telescopi;
Studi su processi fisici e astrofisici legati alle tracce ricostruite;
Far partecipare gli studenti alla costruzione di nuovi telescopi al CERN, anche se non direttamente collegati all’installazione nel nostro Istituto.

Vito Franco

Precedente BRIDGE A SCUOLA Successivo TREE OF LIFE “Neurofisiologia e Psicologia”